Lo scopo della Fondazione

La Fondazione, sulla base dell’esperienza umana, scientifica e professionale del suo promotore intende – a livello nazionale ed internazionale – attraverso iniziative culturali, di ricerca e di formazione, migliorare il pensiero critico e l’intelligenza sociale nell’ambito della vita quotidiana e forense. Il contesto giudiziario rappresenta per la Fondazione il luogo ove i propri fini possono trovare espressione adeguata, dato che il sentimento della giustizia fuori e nel processo governa la gran parte delle azioni umane.
La scienza psico-sociale che studia le azioni umane psicologicamente e socialmente – una sorta di scienza dei fatti umani – rappresenta il fondamento scientifico per attuarne gli scopi. Essa non è soltanto la scienza dell’uomo ma anche per l’uomo riguardando le emozioni, le cognizioni, le motivazioni, le aspettative, gli obiettivi e i comportamenti delle persone tra di loro nella vita di tutti i giorni.
Mentre la tecnologia avanza continuamente, i nostri limiti sono gli stessi che avevano denunciato gli autori classici greci e latini. Siamo andati sulla luna ma abbiamo imparato poco da Platone e Socrate, anzi Socrate è stato condannato e ancora lo sarebbe.
L’ideale della Fondazione è rappresentato dall’impegno a contribuire allo sviluppo di esseri umani giusti nelle parole, nelle decisioni, nelle azioni.
La Fondazione Guglielmo Gulotta di Psicologia Forense e della Comunicazione è stata costituita con atto notarile il 18 settembre 2006. In data 22 luglio 2008 la Fondazione ha ottenuto dal Prefetto della provincia di Como il riconoscimento nazionale della qualità di persona giuridica con conseguente iscrizione nel Registro delle Persone Giuridiche tenuto presso la predetta Prefettura al n. 9, parte analitica n. 201.