Carta di Noto IV – 19 novembre 2017

Quarta versione aggiornata delle linee guida per l’esame del minore presunta vittima di abuso sessuale.

Carta di Noto IV

Memorandum patavino

Il convegno “Attualità, prospettive e limiti delle neuroscienze forensi. Presentazione di un memorandum” organizzato dal Dipartimento di psicologia dell’Università degli Studi di Padova e la Di.Me.Ce. con il patrocinio della Fondazione e tenutosi il 9 ottobre 2015, grazie all’apporto interdisciplinare di psicologi, psichiatri, medici legali, magistrati e avvocati, ha permesso di apprendere come le più aggiornate conoscenze scientifiche in tema di neuroscienze possano essere impiegate nel mondo forense. Le suddette conoscenze sono state compendiate nel Memorandum patavino.

Il documento ha l’obiettivo di fornire ai professionisti che operano nel contesto forense riferimenti di carattere concettuale e metodologico che consentono di vagliare le capacità rilevanti in campo giuridico (capacità di agire, capacità di intendere e di volere, capacità di stare in giudizio).

Memorandum patavino

Linee Guida Psicoforensi

In occasione dell’anniversario per i 250 anni trascorsi dalla pubblicazione di ‘Dei delitti e delle pene’ di Cesare Beccaria, è con grande piacere che Vi comunico che è terminato il faticoso lavoro di sintesi dei contenuti emersi durante il congresso  ‘La condanna dell’innocente, l’assoluzione del colpevole. Cause e rimedi nella prospettiva psicoforense’ – tenutosi a Milano il 23 novembre 2013.
Sono ora disponibili le ‘Linee guida psicoforensi. Per un processo sempre più giusto’, redatte con la collaborazione di avvocati, magistrati, psicologi, psichiatri, neuropsichiatri infantili e criminologi, i cui nomi riconoscerete in calce.
Vi riporto altresì la premessa al documento, inviata ai relatori partecipanti al congresso. Chiedo il vostro contributo affinchè il documento sia diffuso; l’auspicio è che possa costituire un punto di riferimento dottrinario e giurisprudenziale.
Con i migliori saluti,

Guglielmo Gulotta

Linee Guida Psicoforensi
Premessa alle Linee Guida Psicoforensi

Protocollo di Milano

A conclusione del Convegno Verso un protocollo per l’affidamento dei figli. Contributi psico-forensi, tenutosi a Milano il 16 e 17 marzo 2012, organizzato dalla Fondazione Guglielmo Gulotta, dall’Ordine degli Avvocati di Milano e dall’AIAF Lombardia, con il patrocinio del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia, del Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia e della Camera Minorile di Milano, si è proceduto con l’apporto interdisciplinare di psicologi, psichiatri, neuropsichiatri infantili, avvocati e magistrati alla stesura delle Linee Guida per la consulenza tecnica in materia di affidamento dei figli a seguito di separazione dei genitori: contributi psico-forensi.

Protocollo di Milano

Convenzione di Lanzarote – 27 ottobre 2010

Il primo ottobre 2012, con la legge n. 172 viene data piena ed intera esecuzione alla Convenzione di Lanzarote, radatta del Consiglio d’Europa il 25 ottobre 2007, per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l’abuso sessuale. La Convenzione introduce importanti modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e alla legge sull’ordinamento penitenziario. In particolare, si segnala l’importanza dell’art.5, il quale istituisce un nuovo istituto “assunzione ‘assistita’ di informazioni da persone minori”. Si prevede, dunque, che qualunque delle parti (autorità giudiziaria o difensore) debba assumere informazioni da un soggetto di minore età  deve avvalersi dell’ausilio di un esperto in psicologia o in psichiatria infantile.

Convenzione Lanzarote

Raccomandazioni per le scelte formative in psicologia giuridica – 19 novembre 2017

In occasione del III° Convegno Nazionale di psicologia giuridica relatrici e relatori delle sessioni plenarie e componenti della commissione scientifica hanno redatto le seguenti raccomandazioni per le scelte formative in psicologia giuridica.

Lo psicoterapeuta stratega - seconda edizione

Testo di Gulotta G. omaggio della Fondazione

Il volume, già pubblicato parzialmente da Franco Angeli nel 2005, è una raccolta di lezioni e conferenze in tema di psicoterapia dove vengono presentate poche nozioni teoriche, ma molte tattiche e strategie messe a punto dall’autore allo scopo di superare le difficoltà esistenziali di pazienti e clienti. Le problematiche nelle relazioni umane non vengono interpretate in termini sintomatologici, bensì come ostacoli alla realizzazione degli scopi che ciascuno di noi si pone nella vita. Proprio per questo la lettura risulta utile a chiunque è chiamato ad aiutare gli altri a risolvere i problemi relazionali, sia esso un professionista della salute mentale sia un operatore della giustizia.

Prima parte
Seconda parte
Terza e ultima parte

Psicologia della psicoterapia

Testo di Gulotta G. e Del Castello E. – omaggio della Fondazione

Il volume, già pubblicato nel 1998 da Bollati Boringhieri, prende in esame le diverse forme di psicoterapia cercando di comprendere quali sono gli elementi concettuali e metodologici che accomunano le varie scuole, piuttosto che sottolineare le loro differenze. Il nucleo essenziale della psicoterapia e i meccanismi esplicativi del suo funzionamento vengono indagati attraverso costrutti derivanti dalla psicologia sociale e interpersonale. Il successo o l’insuccesso di un trattamento si costruisce a partire dai mutamenti delle aspettative sia del paziente che del terapeuta, all’interno della loro relazione.

Psicologia della Psicoterapia

Il comportamento spiritoso. Scherzare e ridere di sé, degli altri e della vita

Testo di Gulotta G., Forabosco G. e Musu M.L. – omaggio della Fondazione.

Aiutati dalle efficaci esemplificazioni di una nutrita serie di vignette di Roy Nixon, di barzellette e aneddoti, quasi un’allegra colonna sonora al testo, gli autori individuano i meccanismi per far ridere e quelli che ci fanno ridere, esplorandoli in diversi ambiti in cui si può giocare la questione umoristica, quali scuola, tribunale, psicoterapia, mass media, rapporti di coppia. La lettura di quest’opera, già pubblicata da McGraw-Hill nel 2001, consente di verificare come colga nel segno Charlie Chaplin, quando dice “una giornata senza sorriso è una giornata perduta”.

Il comportamento spiritoso

Buone prassi giudiziarie e psicosociali in favore della bigenitorialità e di contrasto all’alienazione parentale

Documento del 15 giugno 2017 la cui stesura è iniziata anche a seguito delle considerazioni e delle riflessioni sorte in occasione del convegno organizzato dalla Fondazione Gulotta con il patrocinio dell’Ordine degli Psicologi della Regione Lombardia, dell’Ente Nazionale previdenza e Assistenza Psicologi, dell’Ordine degli Avvocati di Milano e della Camera Penale di Milano Gian Domenico Pisapia, tenutosi il 31 marzo 2017 in tema di “La violenza nella famiglia tra passione e aggressività: aspetti psicoforensi del ruolo dello psicologo e dell’avvocato“.

Buone prassi

Convegno Mafie e processi di vittimizzazione – Mestre, 20 maggio 2017

La Fondazione Guglielmo Gulotta è lieta di patrocinare il convengo organizzato dal Centro Universitario di Studi e Ricerche in Scienze Criminologiche e Vittimologia (SCRIVI) dell’Università IUSVE di Venezia in collaborazione con Libera Associazione contro le mafie. 

Per dettagli e maggiori informazioni si invita a consultare il seguente link: http://psicologia.iusve.it/convegno-annuale-scrivi-2017